Fabbrica di Pienza, vini toscana

Vini senza compromessi

Fabbrica nasce da un’idea molto chiara: creare in Val d’Orcia vini di forte identità, puristi, che descrivono al meglio il carattere del territorio.
Esploriamo e sperimentiamo i confini enologici di questa regione, innovando senza pregiudizi.

Scultura colorata realizzata con sassi dipinti di Ugo Rondinone
Barrels in the underground winery with the staircase in the background

La nostra identità

Arte e Manifattura, in un connubio perfetto.

Fabbrica Pienza ha già nel nome le radici della sua identità, figlia del suo territorio e circoscritta dalle mura di una ex fabbrica.

Anche Il logo nasce da un'interpretazione dello spazio e del reticolo topografico che circondano i vigneti, con la cantina al centro.

Un confronto e un dialogo fra il bello e l’utile che parte dalla purezza distillata delle linee architettoniche e giunge fino al vino.

View on Fabbrica winery with colourful sculpture of Ugo Rondinone and vineyards

La filosofia dei vini

Il Sangiovese per Fabbrica Pienza è una varietà su cui si lavora per sottrazione, dentro una regione vinicola giovane e libera come l’Orcia DOC.

La sperimentazione ci porta a un vino spogliato da storici preconcetti territoriali, in cui ciò che rimane è la vera essenza dell’uva.

I vini sono biologici, ma la loro personalità non deriva da una caratteristica che consideriamo scontata.
 

I vigneti

L’anfiteatro delle vigne di Fabbrica, che guarda a Nord e con Pienza sullo sfondo, è la nostra ispirazione quotidiana.

La proprietà si estende su 140 ettari di cui solo 35 ettari a vigneto. Dedichiamo una ventina di questi ettari a 12 appezzamenti di Sangiovese. Accanto a essi, curiamo anche Syrah, Roussanne, Marsanne, Viognier, Vermentino e Petit Manseng.

qualcuno che, dopo la vinificazione, estrae l'uva secca da grandi botti di legno
qualcuno che, dopo la vinificazione, estrae l'uva secca da grandi botti di legno

La vinificazione

Enologo di Fabbrica dal 2020, Tim Manning ha portato con sé una nuova direzione all'approccio enologico, che riflette le sue esperienze e il modo in cui intende il vino.

La produzione rimane unica grazie alle microvinificazioni e alle lunghe macerazioni, con sole follature manuali, per non perdere il contatto con l’essenza dell’uva.

Scala architettonica in legno nella barricaia della cantina con alcune botti sullo sfondo
Vista su grandi botti di legno coniche nella cantina di Fabbrica Pienza

Il Wine Club

Una coppia degusta i vini di Fabbrica con del formaggio
Una bottiglia di vino bianco e una bottiglia di vino rosso Sangiovese con un muro di mattoni della cantina sullo sfondo

Il Wine Club di Fabbrica Pienza non ti offre uno sconto, né una degustazione di ciò che troveresti in cantina.

Partecipare al club di Fabbrica vuol dire condividere il percorso di sperimentazione enologica con Tim Manning, e godere esclusivamente del risultato finale.

I posti sono limitati, perché ciò che viene prodotto è disponibile solo ai membri.

Una bottiglia di vino bianco e una bottiglia di vino rosso Sangiovese con un muro di mattoni della cantina sullo sfondo

Wine tour

L’arrivo a Fabbrica, seguendo un lunga e stretta strada bianca puntata da cipressi attraverso l'anfiteatro dei nostri vigneti, già di per sé riempie gli occhi.

Immergersi poi nel cuore della moderna ed essenziale cantina, parlare a tu per tu con l’enologo, degustarne gli originali vini per scoprirne l’identità, non è solo un Wine Tour… è un’esperienza completa per i sensi.

Fabbrica Pienza ti offre degustazioni ritagliate sui tuoi bisogni e inclinazioni, da un semplice wine tasting a tour completi.

A couple is experiencing a tasting at fabbrica Pienza
alt
Foto da drone con veduta aerea della cantina architettonica, dei vigneti e della scultura di Ugo Rondinone alla Fabbrica Pienza